Jancis Robinson
20 gennaio 2016
x
Jancis Robinson

Jancis Robinson, autrice della più autorevole enciclopedia del vino, lo chiama il “cavallo di lavoro” dei vini Piemontesi – e di recente, nell’estate 2010, si è chiesta pubblicamente: “Dolcetto, Piemonte’s next star?”. Per Ernesto Gentili “il Dolcetto è sicuramente un vino tra i più validi e allo stesso tempo più sottovalutati della produzione enologica del nostro Paese. Un vino che ha superato anche le tendenze modaiole con una qualità media pregevole e superiore a tipologie prestigiose e ben più costose, corroborata dalla presenza di alcune eccellenze assolute.” E aggiunge – a quattro mani con Fabio Rizzari – “il Dolcetto è uno dei rossi più gustosi della nostra Penisola.”
Sempre più valuta circolante mondiale il Dolcetto. Quello di Clavesana è, su Terra, quello che circola per la maggiore. I quattro Dolcetti di Clavesana si chiamano: il Quattrino. Sono virtuosi del valore-prezzo coi quali contribuiremo ad affermare il Dolcetto come il più amichevole dei vini del Piemonte e come vino-terroir più democratico d’Italia: originale, universale, versatile, e simbiotico.
La corona, il cerchio, la chiave, la campana e il campanili, il dieci e la quadra piemontese: il segno distintivo di Clavesana è ricco di simbolismi. Nella corona di Clavesana sono i campanili eletti a rappresentare i dieci Comuni di Langa in cui vivono i Coviticoltori in Clavesana: Belvedere, Clavesana, Cigliè, Dogliani, Farigliano, Marsaglia, Monchiero, Murazzano, Piozzo, Rocca Cigliè. Le chiavi sono il simbolo del paesino di Clavesana: la porta delle Langhe. E sono dieci anche i Comuni ammessi Dogliani, la DOCG delle colline d’origine del Dolcetto.

“La quadra” in carta riciclata veste il Quattrino. Coi suoi dieci centimetri quadrati esprime il Dolcetto al 100%. L’etichetta “Clavesana” veste il vino nostro che circola per la maggiore – per l’80% dei ricavi.

x
CLAVESANA

Dogliani

Il Dogliani è il Dolcetto Dolcetto.

Del primo produttore di Dolcetto su Terra questa è la prima etichetta – quella che circola per la maggiore – ed è frutto del più gran numero delle vigne più alte in Piemonte, nelle mani dei Coviticoltori in Clavesana: oltre mille Giornate. Questa etichetta ha elevato Clavesana tra le duemila migliori aziende di vino italiano oggi: nel Gambero Rosso 2013, nell’Annuario dei Migliori Vini Italiani di Luca Maroni 2013, ne I Vini d’Italia de l’Espresso 2013, ne I Vini di Veronelli 2013. Ed è premiata con l’Argento al Decanter World Wine Awards 2012 e con l’Argento anche a Sélections Mondiales 2012. A noi che Siamo Dolcetto, fan premio i nostri Clienti!

Scarica Allegato
IL CLOU DI CLAVESANA
20 gennaio 2016
x
IL CLOU DI CLAVESANA

Dogliani Superiore

This is Dolcetto’s blueprint from those Giornate with the most dense ancestral mothervine-population, high above the village of Dogliani – 66 Giornate to date. In all 1400 Giornate we carry the day to make a Clou of it domani. That’ll be the day Piemonte will have its largest nursery.

Scarica Allegato
AVUS PRO CLAVESANA
20 gennaio 2016
x
AVUS PRO CLAVESANA

Langhe Dolcetto

L’avanspettacolo del nostro avvenire è in Avus: aventi causa sono le vendemmie di prima foglia del nudo Dolcetto. Con Avus avochiamo l’avvenire del Dolcetto. Il bicchiere non sarà mai pieno.

Scarica Allegato
SANSOSSI’ IN CLAVESANA
21 gennaio 2016
x
SANSOSSI’ IN CLAVESANA

Dolcetto Chinato

Chi, signora e signor di sè, si muove tra gli oggetti dei sensi, senza chinarsi a odio e amore, obbediente al sè, raggiunge, al chinar d’ogni giorno, il suo SANSOSSI’: Dolcetto di buona china
per la spensierata età del momento.

Scarica Allegato